.

.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

2 luglio 2018

Nuovi aumenti del costo della Vita.

Nuovi aumenti del costo della Vita.

Nuovo giro stessa corsa!
Come consuetudine quando mancano i soldi la facile ricetta è mettere le mani nelle tasche del "buon Pantalone" e della sua gente.
Gli aumenti Luce e Gas peseranno come consuetudine su quei poveretti privi di voce e potere, gia la vita è al limite della sopravvivenza per coloro che hanno e credono nella "giustizia" nella così detta onestà, legalità, reciprocità, eticità, eccc.
Questi aumenti come nel passaggio tra la lira e l'Euro e altri aumenti legati alla logica dell'inflazione perenne giustizierà i fragili con pronti dotti magistrati spazientiranno il giustificato sfratto, al pianto di alcuni per il godimento di altri, non peseranno su quelli che da sempre non hanno subito ma hanno fatto subire.. 
Già la conseguenze le vedremo con l'aumento degli affitti del costo delle case, del costo dei vestiti, delle mutande, dei ristoranti di tutti quei piccoli divertimenti di serenità pian piano tolti a quella massa che sempre ha pagato e paga con il lavoro della loro povera vita, ridotti al silenzio della loro vita.
Orbene dal podio della prossima Chiesa sentiremo il sussurro della verità del Divino, che legato al suo business sulla povertà sarà felice instradare sulla giusta via del martirio della speranza le masse in attesa del paradiso è una questione di marketing.




Fortunatamente ora abbiamo la nuova generazione che ha compreso perfettamente la politica della "carota e bastone" I poli di una strategia del apparente dare e togliere. Come se si regolarizzare le situazione economiche precarie e dall'altra parte si togliesse aglio stessi ma si negasse il togliere. 
Sarebbe proseguire nella strategia già usata dalla precedente generazione.
Meno male che ciò non sta avvenendo oppure no?

5 giugno 2018

La pace è difficile e si dovrebbe saperla fare.

La pace è difficile e si dovrebbe saperla fare.


Ristorante Taiwan Milano
Taiwan provincia autonoma Cinese  ha adottato la politica "Una Cina" nel 1979, gli Stati Uniti mantengono stretti legami commerciali con l'isola e rimane il principale fornitore di armi.  Potenzialmente così Taiwan è  il principale fautore della pace tra Cina e Usa facendo da ponte per lo scambio di quelle tecnologie segrete a cui la Russia non ha accesso.
Dal suo insediamento, il Presidente Trump ha approvato la vendita di $ 1,4 miliardi di armi a Taipei.  A marzo, ha firmato nuove regole che consentono agli alti funzionari statunitensi di recarsi a Taiwan per incontrare le loro controparti di Taiwan e viceversa.
Pare infatti che la Cina sia reciprocamente affidabile, mentre c'è l'impressione che la Russia  non susciti analogo sentimento o forse ha perso il controllo della situazione.
-mm-@live.it
p.s.
Abbiamo immediatamente avuto delle riflessioni a tal proposito la sintesi è l questa: -"é come se la Sardegna acquistasse armi evolute da Russi e Cinesi..."-
"-Ben si può allora comprendere la Politica di Erdogan in questo contesto di alleanze trasversali.-"




11 maggio 2018

Corruzione

Corruzione:

quello che affiora ai nostri occhi è ben poca cosa, situazioni come lo scandalo Panama Pepers passano nella lavanderia dei media generalisti e suscitano irritazione sociale per pochi attimi, il tempo di dimenticare: Degli 800 italiani italiani contenuti nei documenti dei Panama Papers resta solo qualche traccia nei giornali di allora.  (il Secolo   , la Stampa  )  
Nulla si sa più riguardo alle indagine  ordinate dalle Procura di Torino il 6 aprile 2106 (due anni cancellano la memoria con la parola "archiviate")
La corruzione, parte dei sistema, resta comunque prerogativa di quel Olimpo di potenti che possono tutto, la carota del potere eper il resto della gente resta solo il bastone.

Ieri è affiorato che dopo ampie espressioni che in passato funzionari delle Nazioni unite avevano espresso condannando la corruzione come il male supremo anche alle Nazioni Unite qualche cosa non funziona riguardo alla coerenza, o secondo la "puntatura" di opinione.


Il Fatto:

Il Dipartimento di Giustizia degli Stai Uniti  in un comunicato stampa ha comunicato  che L'investitore immobiliare di Macau, Ng Lap Seng,  presidente   di una società di sviluppo immobiliare è stato condannato da un tribunale federale americano (ave, habemus Papa!) a 48 mesi di prigione e tre anni di supervisione per il suo ruolo in uno schema attuato per corrompere gli ambasciatori delle Nazioni Unite al fine di ottenere supporto per costruire un centro conferenze a Macao che ospiterà, tra gli altri eventi, l'annuale Expo Sud-Sud per lo Sviluppo Globale delle Nazioni Unite.
"Lavanderia Vaticana, servizio completo
 rivolgersi alla Curia di competenza."
Questo affiora dopo che altri scandali riguardanti la corruzione sono avvenuti senza lasciare alcuna traccia educativa attraverso i mass media di alta diffusione  Italiani.
Ricordiamo che solo quest'anno sono state mosse pesanti  accuse contro cinque ex funzionari del governo venezuelano per la loro presunta partecipazione a un programma internazionale di riciclaggio di denaro corrisposto per corrompere i contratti energetici dalla compagnia petrolifera statale e controllata dal Venezuela, Petroleos de Venezuela SA.
Quanto sia profondo il mare della corruzione è palpabile ovunque.

Questa è l'altra parte del discorso che rimbalza,  "se sei corrotto tu perchè non dovrei usare la stessa strategia anche io?"  Pare il motto costante ma nascosto dall'opinione che conta, quella che in Italia ha manipolato da sempre il popolino che è chiamato ad essere umile e servile, onesto e disponile e perchè no? Fare dell'umorismo! 
La strategia cosciente, la vigliaccheria di un potere che conosce la realtà globale e che ne è parte,  però crea creduloni da impiegare al martirio in nome del potere, l'ignoranza sfruttata. 
Corrompere è sempre più un privilegio non una colpa, d'altronde la corruzione ha origini e strategie ben radicate nella storia.
-mm-@live it.

15 aprile 2018

Si apre una settimana di passione, sia in ambito internazionale che nazionale.


Si apre una settimana di passione, sia in ambito internazionale che nazionale. 


"Il caffè al confino  dal tempo del fascismo resiste trasmesso e  riesce  anche se  relegato in quella fascia, in quel ghetto tra  l'above e Below the line, obbligato a esprimersi."

La situazione internazionale è molto confusa,  più o meno tutti hanno mostrato la propria forza in una sorta di "presenta' arm"  globale  
Dell'attacco missilistico contro la Siria è stato  costruttivo, nel senso che non vi sono state vittime e pertanto l'operazione di demolizione e conseguente ricostruzione  è sequenzialmente strategica,  nell'esserci. 
I tre paesi che hanno bombardato rischiavano di essere esclusi da quel territori da quel mercato,  una operazione economico politica strategica. per non lasciare tutto nelle mani della concorrenza e entrare in  parte nel business. 


 La logica del imperare è costante e nessuno vuole rinunciarci, ora bisogna vedere in quale ambito e quale è lo stato conseguenziale d'influenza.
Nei mercati arabi, i segnali dell'attacco siriano sembra non abbia portato a una ricaduta più ampia e  domenica hanno visto le scorte avanzare . Il principale indicatore azionario di Dubai è salito di più da luglio e il 99% delle società nell'indice Tadawul dell'Arabia Saudita è aumentato.
l Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti annuncerà nuove sanzioni  in Russia relative al suo coinvolgimento nell'uso da parte della Siria di armi chimiche. La Russia annuncerà nuove contro sanzioni e questo rimodellerà il mercato commerciale internazionale con nuove opportunita. Come verranno ridisegnati i mercati del mondo nel prossimo futuro, forse solo IA lo sa. Ci aspetta  un periodo di tensioni d'interesse abbastanza stressato.
Diventerà comunque sempre più un rapporto economico di scambio Globale concorrenziale, con listini controllati e gestiti alla variabilità delle situazioni, o almeno in saggezza di alternanza, di turno, cosa che non avviene attualmente. 
Necessita affrontare la strada per il futuro,  tra le varie sfide c'è quella delle auto, trasporto pesante e leggero e movimentazione, quanto riguarda la logistica convenzionale: Siamo ormai  alla guida autonoma, dove la Cina è leader e sta prevedendo per le strade la pavimentazione con pannelli solari, sensori di mappatura e ricariche di batterie elettriche, mentre si stanno testando  "autostrade intelligenti" che potrebbero accelerare la trasformazione dell'industria globale dei trasporti. 
Vi è inoltre la preoccupazione che i duri scambi commerciali tra Stati Uniti e Cina potrebbero degenerare in finanziamenti armati tra le due maggiori economie del mondo. con questioni economiche che hanno già fatto svalutare  intenzionalmente lo yuan. 
Resta ancora bloccata la questione edilizia In Italia, per l'incapacità del sistema di adeguarsi alle nuove tecnologie,  anche se la casa per tutti è ormai prossima.  
Mercati di riferimento evoluti, come quello Londinese  vede i prezzi delle case a Londra  in continua discesa prolungando la crisi che ha visto la proprietà media della capitale perdere quasi il 2% del suo valore nell'ultimo anno, i sondaggi lo hanno mostrato.
Il mercato del Regno Unito è "nettamente diviso", secondo Acadata, che indica  i valori a Londra  diminuiti per un terzo nel mese a febbraio, ma sono in aumento in altre regioni. Un quadro simile è emerso in cifre dal gestore del sito web di proprietà Rightmove, con prezzi medi che salgono a un nuovo record di 305.732 sterline ($ 436.000) in aprile, nonostante un calo a Londra.  Appare trasparente l'influenza  della logistica del futuro prossimo con  la questione qualità della vita intesa come casa. Tutti cambiamenti che influenzeranno l'evoluzione del costume e della struttura sociale.

In Italia il "Bel Paese", la questione è la formazione di un governo che sappia portarci con scienza e conoscenza verso il futuro già attuale  e per il quale molti dovranno  trovare il coraggio di affrontare. Si tratta semplicemente di compensare il ritardo che abbiamo e strutturalo , e comprendere che schemi competitivi di espansionismo  anche dogmatico devono confrontarsi con la globalizzazione e non chiudersi su se stessi.   . 
E' l'ora che anche il Potere inizi a ballare al ritmo e tenere il tempo. 
Tutti indicano lo l'attuale momento con " Lo stallo",   qui "un colpettino di tosse" ci va proprio per individuare il punto di vista;  che stallo è, quello della poltrona o lo stallo aerodinamico che Sua eccellenza indica?  Perché nel caso della poltrona sarebbe meglio  togliere questo senso troppo datato, e legato alla "cadrega" se si tratta di stallo aerodinamico  la nazione è "entrata in vite"  e tirarla fuori sarà difficile per evitare che si caduta..
La sua è una sfida con se stesso non
 apparire giovane ma esserlo
Siamo ancora coscienti nell'angoscia di Sua eccellenza  Silvio Berlusconi. La sua è una sfida con se stesso non apparire giovane ma esserlo. Certo è che dovrebbe fare un po di mia culpa, non  per le toppe patatine che ha mangiato (beato Lui), ma cercare di dimostrare che il Suo interesse va ben oltre al  personale o degli sponsor (Anche se in ciò non è l'unico ma sarebbe un segnale).
Di fatto ha una esperienza politica consistente e una capacità di gioco che lo rendono interessante sia nel contesto nazionale che sopratutto in quello internazionale.  
Altro fatto da considerare è la transizione che dobbiamo affrontare verso l'era digitale  ormai evoluta e necessaria, situazione che dobbiamo cavalcare con prudenza e non  dentro a capofitto. In questa situazione la Sua funzione è di tranquillante, scrive ancora con la penna è  ciò che è stato e rappresenta ancora una percentualizzale notevole degli italiani. 
Il pericolo che Il  pensiero conservatore di Berlusconi prevalga come lo è stato si ora. Certo l'estinzione generazionale ha già  contribuito  a superare alcuni ostacoli. Il ritardo per favorire alcuni  lobbie s obsolete e burocrati voge obbligatoriamente alla fine,  ora è il tempo degli algoritmi e di IA che dobbiamo affrontare.  Le trappole della politica "classica Romana"  servono poco. Inoltre siamo privi di IA che a già sui mercati una intelligenza ché può interferire , bene o male nessuno di noi lo può sapere poiché non conosciamo gli algoritmi di guida. Paghiamo la mancanza di trasparenza. 
Berlusconi resta pertanto un elemento di equilibrio  da controllare strettamente, ma è anche un fattore per alcune sfere sociali rassicurante, rendiamo conto che ormai siamo prossimi alla valuta virtuale e le banche sono già preparate a questo salto, 
Do Maio,  i 5 stelle, devono anch'essi rendersi conto che almeno una prova di Governo bisogna farla, non innestare un conflitto generazionale e gestire il passaggio dolcemente.  Potrebbe essere un occasione unica per il nostro sviluppo e per poter sperimentare nuove motivazioni sociali e così uscire dal vortice del black hole.
Meglio una mano tesa tra Di Maio e Berlusconi e conciliare il vecchio con il nuovo e non combattersi. Ci sono molti punti di comprensione che possono equilibrasi è ora del buon senso non delle esclusioni.
Salvini, ottimo elemento un po troppo in un "abito ingessato", anche se alla sua prima apparizione dovrebbe ritagliarsi un ruolo di fiducia, e assumere il l'aspetto del direttore di orchestra. Mediatore. Certo la sua prima direzione sarà un po criticabile ma potrebbe dare sonorità nuove e inaspettate, tra il nuovo e il vecchio. Ardua regia dove i 5 Stelle dovrebbero aiutarlo a disincagliarsi.  
-mm-@live.it